menu Menu
55 articoli pubblicati in
Recensioni
Note, appunti, cronache sulla scena teatrale italiana e internazionale.
Articoli più recenti Articoli più recenti Articoli meno recenti Articoli meno recenti
Di teatro, ascolto e altre allucinazioni. Su Lapsus Urbano. Il primo giorno possibile di Kepler-452

Durante i mesi di lockdown, quando la messa in scena di spettacoli e la partecipazione a eventi performativi era interdetta per contenere la diffusione del virus, molti artisti – nonostante la confusione e lo sconforto – si sono tenuti pronti per il primo giorno possibile, quando avrebbero potuto finalmente tornare sul palcoscenico. Quel giorno è […]

di Ilaria Cecchinato Damiano Pellegrino pubblicato in Recensioni il 21 Luglio 2020 10 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Politiche dei miraggi. Su Sparizioni di Muta Imago

Arrivano davvero come un proiettile in una sostanza densa e gelatinosa, come un’esplosione a detonazione ritardata. Le sette puntate di Sparizioni dei Muta Imago, andate in onda per il progetto di Teatri di Roma “Radio India”, partono da un assunto talmente semplice da sembrare quasi irriverente: in un regime di isolamento sociale, di impossibilità cioè […]

di Francesco Brusa pubblicato in Recensioni il 29 Maggio 2020 11 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Un'impertinente consapevolezza. 50 minuti di ritardo di Malmadur

My doctor’s no funWho cares of the pillsAnd about drugsCan’t cure bored ills – Destroy All Monster, Bored (1979) Mai come in questo momento storico ci siamo trovati ad affrontare la noia con una serie di strumenti a dir poco stupefacenti. Non è forse un’esperienza lisergica, quasi trascendentale, quella di essere tutti costantemente collegati? Tenacemente […]

di Giuseppe Di Lorenzo pubblicato in Recensioni il 21 Aprile 2020 7 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Il teatro, la merda e il corpo come un assoluto

Distorto, amplificato, elettrico: in Star Spangled Banner, forse per la prima volta, il suono ripercorre l’immaterialità del simbolo. Con la sua performance a Woodstock nel 1969, Jimi Hendrix – rockstar emblema delle rockstar, sciamano e alchimista – andava a parodiare l’inno americano, o meglio a dissezionarlo, dilaniarlo fino alla trasfigurazione grottesca. Le note sembrano gridi […]

di Francesco Brusa pubblicato in Recensioni il 18 Marzo 2020 21 minuti di lettura Leggi l'articolo »
L'invisibile armonia di Circo Kafka

«Un maestro di fiori comincia la lezione sciogliendo con precauzione il legaccio che stringe i fiori e i rami fioriti, e dopo averlo arrotolato con cura, lo mette da parte. Considera quinti i singoli rami, dopo ripetuto esame ne sceglie i migliori, dà a essi, piegandoli delicatamente, la forma che devono assumere secondo la loro […]

di Giuseppe Di Lorenzo pubblicato in Recensioni il 14 Marzo 2020 7 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Un riflesso dello spettatore moderno. La commedia della vanità di Claudio Longhi

All’entrata di Malebolge, ottavo cerchio dell’inferno dantesco, l’atmosfera della Commedia sembra subire un cambio repentino. Come si verificasse una sorta di distacco da parte dell’io narrante verso la materia in cui versano le vicende, verso la sorte dei dannati stessi. L’ambiente si fa tutto di «color ferrigno», si ritraggono le tinte i toni vividi e […]

di Francesco Brusa pubblicato in Recensioni il 3 Marzo 2020 17 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Antigone di Civica. Nel vicolo cieco della democrazia

L’Antigone di Massimiliano Civica mi ha suscitato diverse domande: Si può essere filologici senza passare attraverso la rigidità storica? Si può amare uno spettacolo che non entusiasma? Se lascio lo spettatore decidere sulla chiave di lettura, non mi sto nascondendo dalla possibilità di prendere posizione? Lo ammetto, il mio primo incontro con il nuovo spettacolo […]

di Giuseppe Di Lorenzo pubblicato in Recensioni il 17 Gennaio 2020 10 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Augusto di Sciarroni. Una certa impotenza della danza

Se il bianco è “lo spazio semantico dell’assenza”, il gesto – per Sciarroni, in Augusto – diventa strumento con cui scavare un vuoto di linguaggi e di significato. Questo bianco, questo vuoto che è poi il luogo teatrale in sé e per sé, viene riempito all’inizio dello spettacolo dai performer seduti in cerchio. Ciascuno, a […]

di Francesco Brusa pubblicato in Recensioni il 28 Dicembre 2019 6 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Vite da laboratorio: cosa si nasconde dietro a Festival 2030

C’è qualcosa di magico che resiste al caos del novembre affollato del centro città. A Festival 20 30 di Bologna, ogni compagnia che mette in scena il suo spettacolo tiene anche un laboratorio con chiunque voglia parteciparvi: è per attori, per studenti e per chi, magari, è capitato lì per caso. Ad aprire gli spettacoli […]

di Ilaria Cecchinato Sofia Longhini pubblicato in Recensioni il 12 Dicembre 2019 5 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Elegia della piscina vuota. Alberghi. Una tremenda ostinazione di Clessidra Teatro

Un muro di piante cinge d’assedio l’albergo La Petite Fleur, tanto che dalla strada, specialmente quando la sera il buio l’avvolge, lo si nota appena. Non ci sono fari a illuminare la sua facciata, né alcun segno che suggerisca presenza di vita al suo interno. Come una regina coronata da un’incompiuta ossatura in cemento armato, […]

di Vittoria Majorana Damiano Pellegrino pubblicato in Recensioni il 11 Novembre 2019 13 minuti di lettura Leggi l'articolo »

Articoli più recenti Articoli meno recenti

keyboard_arrow_up