menu Menu
Lorenzo Donati
Lorenzo Donati

Tra i fondatori di Altre Velocità, sta svolgendo un dottorato di ricerca presso il Dipartimento delle Arti all'Università di Bologna. Immagina e conduce percorsi di educazione allo sguardo e laboratori di giornalismo critico presso scuole secondarie, università e teatri. Fa parte del comitato di gestione dei Premi Ubu. Usa solo Linux.

Articoli più recenti Articoli meno recenti
We want Miles. Conversazione con gruppo nanou

We want Miles, in a silent way, dopo una tournée a New York e il debutto estivo a Ravenna Festival, sarà presentato domenica 3 novembre al festival Danae di Milano. Scrivono gli stessi gruppo nanou di essersi avvicinati «al lavoro di Miles Davis cercandone il metodo per riscrivere il proprio linguaggio: Miles, già in Kind […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Interviste il 2 Novembre 2019 8 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Il teatro degli attori. I Naviganti di Villa Salina

Qualche sera fa ho visto Naviganti alla Villa Salina, alle porte di Bologna, comune di Castelmaggiore. Domenica 8 settembre, ultima replica, chissà non si possa rivederlo anche in altri contesti. Ho visto un gruppo di attori e attrici in una villa, ma erano di fronte a noi come se fossero su una nave in crociera. […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Recensioni il 12 Settembre 2019 3 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Fino a prendersi per mano. Lidi. La festa perfetta di Clessidra Teatro

È una cabina di uno stabilimento balneare, sulla sabbia di fronte al mare. Dentro c’è un ragazzo che esegue esercizi fisici: si sta allenando, si piega sulle ginocchia e ci invita a imitarlo, come nel Fight Club dobbiamo addestrarci per lo scontro, farci trovare pronti e performanti. Ci siamo preparati a sufficienza? Qualcuno fra noi […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Recensioni il 30 Gennaio 2019 6 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Realismo magico padano. Sister(s) di exvUoto Teatro

Attorno alla pompa di benzina che gestiscono ci sono boschi dove vanno a caccia di scoiattoli. Sono una sorella e fratello: tirano con l’arco alle gomme dei trucks, inalano benzene, battibeccano, sono già grandi ma è come se qualcosa in loro si fosse bloccato, forse dopo la scomparsa dei genitori, una mancanza dichiarata fin dalle […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Recensioni il 21 Gennaio 2019 4 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Sulla soglia del noi. Parla con mia madre di Roberto Corradino

C’è un momento in cui ci si perde. Prima si teneva in mano una direzione, dopo ci si lascia disporre dagli eventi. Come quando siamo seduti a teatro: vogliamo restare vigili ma poi, in rari casi, ci accorgiamo che siamo stati pervasi. Prima osserviamo, dopo accade che il tempo del teatro coincida con quello della […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Recensioni il 15 Dicembre 2018 5 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Tutto di fronte al cuore. Mamma di Ruccello secondo Danilo Giuva

Alla fine del primo dei quattro brevi monologhi che compongono Mamma, Danilo Giuva fa comparire un fondale con un cuore disegnato nero su bianco. Non pulsa quel cuore stilizzato, lo illuminano le luci di scena, un’immagine che s’imprime sugli eventi che verranno. C’è un enigma celato in questa scelta dell’attore, qui alla sua prima prova […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Recensioni il 12 Dicembre 2018 3 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Dispacci dal vuoto #1: Ma che bel sogno!

Cosa c’è dietro un tormentone degli anni ’80 come Tropicana? Cosa si cela dietro un gruppo musicale diviso fra la ricerca del successo e la necessità di un messaggio? Partendo da questa domanda, la giovane compagnia Frigoproduzioni cerca di indagare, all’interno dello spettacolo Tropicana, proprio quali sono i meccanismi che animano (o alienano?) i nostri tempi […]

di Sofia Longhini Francesco Brusa Lorenzo Donati Ornella Giua pubblicato in Recensioni il 22 Novembre 2018 5 minuti di lettura Leggi l'articolo »
Dobbiamo cadere. <OTTO> di Kinkaleri

Uno spettacolo che torna a guardarci negli occhi dopo 15 anni

Erano crollate le torri gemelle da due anni. <OTTO> di Kinkaleri non era però un saggio di intelligenza critico-performativa ma l’assunzione della caduta dentro un cristallo di poetica. Me lo ricordo, <OTTO>, così come gli altri lavori di questo gruppo che distilla il presente in una lingua urticante. Stavamo crescendo, molti di noi erano Santarcangelo: […]

di Lorenzo Donati pubblicato in Recensioni il 5 Ottobre 2018 4 minuti di lettura Leggi l'articolo »

Articoli più recenti Articoli meno recenti

keyboard_arrow_up