menu Menu
Prestare attenzione alle conseguenze del teatro
di Altre Velocità pubblicato in Notizie e agenda il 20 Ottobre 2019 0 commenti 1 minuti di lettura
«Divenire un Marco Polo in un’esplorazione senza fine»: intervista a Marco Chenevier Articolo precedente Settanta volte sette, che cosa vuol dire il perdono Articolo successivo

Non sapete in quale teatro abbonarvi? Siete indecisi sulla “top 10” di spettacoli assolutamente da non perdere? Avete bisogno di consigli per gite fuori porta fra teatro, tigelle, borlenghi e piadine? Vi invitiamo martedì 29 ottobre alle ore 19 nella nostra sede di Via Polese 40 a Bologna, per una serata di incontro e aperitivo che ha lo scopo di orientarsi nelle stagioni teatrali bolognesi e di presentare le attività dell’associazione Altre Velocità.

In occasione degli inizi della stagione teatrale 2018/2019, Altre Velocità invita spettatori, appassionati e curiosi nei locali della sua sede per inaugurare la stagione. Siamo da sempre convinti della possibilità di immaginare uno “spettatore critico”: qualcuno che pone domande a ciò che vede al contempo domandandosi come sta guardando. Per questo crediamo anche nel valore collettivo dell’esperienza di visione e condivisione, e all’inizio dell’anno invitiamo chiunque sia interessato a una lettura critica e collaborativa delle stagioni di teatro e danza della città di Bologna.

Programma

  • ore 19.15: Apertura porte
  • ore 19.30: Saluti istituzionali con Matteo Lepore Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della città, Immaginazione civica, Sport, Patrimonio, Agenda digitale del Comune di Bologna)
  • ore 19.45: Top 3 delle stagioni teatrali con Piera Raimondi Cominesi (Emilia Romagna Creativa, Cultura ER), Francesco Borghi aka Fungo aka Socio (educatore, mc, rapper), Renzo Francabandera (critico, PAC Magazine), Luca Lambertini (educatore, Gli Asini), Nella Califano (critica di Altre Velocità, esperta di teatro ragazzi), Enrico Baraldi (regista Kepler-452), Alice Murtas (critica, BlauBart Dance Webzine)
  • ore 21.00: Prestare attenzione alle conseguenze dell’amore.

Chi entra portando una bottiglia e un genere alimentare fa cosa giusta e gradita.

Il disegno della copertina è di Vittoria Majorana, l’elaborazione grafica di Damiano Pellegrino

Condividi questo articolo
  • 128
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Articolo precedente Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancella Pubblica il commento

keyboard_arrow_up