Email Facebook Twitter
NEWS

26/04/2018
Osservatorio sul festival Ipercorpo: aperte le iscrizioni


20/03/2018
Direction Under 30: aperto il bando per candidarsi


20/03/2018
Planetarium ai festival di teatro-ragazzi


19/03/2018
Teatro e giovani generazioni: un incontro-dibattito a Castelfiorentino


10/11/2017
Performing Gender: gran finale a Bologna


08/11/2017
Master in Imprenditoria dello spettacolo 17-18, Università di Bologna


07/11/2017
Con occhi nudi: un itinerario al femminile


05/11/2017
Lettera 22. Premio giornalistico nazionale di critica teatrale under 36


04/09/2017
Cornice Aperta. Aperitivo con gli artisti del Festival Danza Urbana


19/05/2017
Maggio all'infanzia, dal 17 al 21 maggio a Bari


04/05/2017
Ivrea Cinquanta – Mezzo secolo di Nuovo Teatro in Italia 1967 – 2017. Genova, 5-7 maggio


29/03/2017
Un teatro in mezzo ai campi: 8 aprile con le Ariette


24/03/2017
''La formazione del nuovo pubblico'': un convegno sabato 25 marzo ad Albenga


28/02/2017
“Comizi d’amore”, open call per registi/drammaturghi e attori under 35 di Kepler-452


11/01/2017
La cultura nell'economia italiana: il 13 gennaio un convegno a Bologna


05/12/2016
Impertinente Festival: il teatro di figura a Parma, dal 7 all'11 dicembre


07/10/2016
Master in imprenditoria dello spettacolo, Bologna, anno accademico 2016-2017


23/09/2016
Infanzia e città a Pistoia, dal 24 settembre al 5 novembre 2016


03/09/2016
Dalla Cultura alla Scuola: ''Cosa abbiamo in Comune'', il 7 settembre a Bologna


31/08/2016
Electro Camp – International Platform for New Sounds and Dance, a Forte Marghera dal 7 all'11 settembre


TWITTER

Download pdf
Feed RSS
NEWS
09/06/2014
Credere nell'invisibile, un ricordo di Mandiaye N’Diaye

Credere nell'invisibile, un ricordo di Mandiaye N’Diaye

Credere nell'invisibile è sempre stato uno dei suoi insegnamenti, dato ai tanti con cui aveva lavorato fra Ravenna e il Senegal, ma anche ai tantissimi che lo avevano semplicemente visto sul palcoscenico, come chi scrive. Mandiaye N'Diaye, attore senegalese del Teatro delle Albe, è scomparso ieri a Diol Kadd, villaggio nella Savana africana dove aveva fatto ritorno da qualche anno, per fondare una nuova comunità teatrale basata sulle tre “T”: Teatro, Terra, Turismo.
Era arrivato in Italia in una delle ondate migratorie sul finire degli anni '80 che avvicinarono l'Africa all'Adriatico, portando sulle nostre coste persone in cerca di fortuna e di lavoro. Aveva incontrato l'irrequietezza di Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Luigi Dadina, Marcella Nonni, e con il loro Teatro delle Albe aveva dimostrato che la lontananza, gli “altri mondi” possono diventare vicinissimi, e allo stesso tempo conservare quella misterica e ineffabile diversità. Mandiaye era entrato a far parte delle Albe partecipando a molti spettacoli, restando nella memoria di molti quando divenne un Padre Ubu che inveiva contro i Palotini in Wolof, sfotteva Medar Ubu in dialetto romagnolo, dava ordini in italiano ("I Polacchi", 1998). E che ha insegnato a tanti spettatori a coltivare la pratica dell'invisibile, sapendo abitare posizione d'attore diversissime: dal cantastorie/narratore/griot del "Vita e conversione di Cheikh Ibrahim Fall" (2000) all'Oberon del "Sogno di una notte di mezza estate" (2002). Così dal 1989 fino ad oggi  N'Diaye è stato per gli spettatori delle Albe una presenza fortissima anche in virtù delle sua regolare assenza, necessaria dal teatro italiano per fare ritorno in Africa, per lavorare insieme alla sua comunità dove ha fondato il progetto Takku Ligey. L'ultima volta lo avevamo visto in scena con le Albe a Modena nel 2007, nella riedizione tutta africana de "I Polacchi", in quell' "Ubu Buur" che verrà poi raccontato nel bellissimo "Suburbia" (Ubulibri, 2008). Nel 2011 aveva invece portato in Italia, in veste di regista e maestro d'attori, "Nessun può coprire l'ombra", riscrittura di un testo di Martinelli per Ravenna Festival.

Credere nell'invisibile è sempre stato uno dei suoi insegnamenti, e oggi ne siamo ancora più convinti, perché proprio il teatro c'insegna che la presenza s'avverte, si respira. Non si vede ma c'è.

«Lì ho cominciato a capire che il viaggio nel teatro è un viaggio nella materia, che la materia è la visione. Il Teatro mi ricollegava all'infanzia. Quello che è scattato dentro di me e che mi ha trasmesso sentimento è stato credere nell'invisibilità, che è un motivo chiave del mondo animista: il credere in cose che non si vedono, annidate nella materia, nel visibile».
Mandiaye N'Diaye, "Le tre T", in Teatro delle Albe, "Suburbia", Ubulibri 2008

Per approfondire: Linda Pasina, "Takku Ligey: Un cortile nella savana - Il teatro di Mandiaye N’Diaye", Titivillus, 2011.

Lorenzo Donati

La foto è di Silvia Lelli dallo spettacolo "I Polacchi"


FESTIVAL

marzo-maggio 2018
Planetarium
Osservatorio sul teatro ragazzi

14 - 22 ottobre 2017
Vie Festival 2017
Laboratorio di critica e giornalismo

giugno 2017
Futuri Maestri
Laboratorio Futuri giornalisti

28-31 ottobre 2016
Crisalide
Perché passi un po' di caos libero e ventoso

ottobre 2016
Vie Festival 2016
Arti sceniche internazionali e italiane

22 settembre - 2 ottobre 2016
Contemporanea Festival 2016
Le arti della scena

ottobre 2015
Vie Festival 2015
Arti sceniche internazionali e italiane

1-4 ottobre 2015
Crisalide
Non è successo niente, è ciò che stiamo diventando

25 settembre - 4 ottobre 2015
Contemporanea Festival 2015
Le arti della scena

Febbraio - aprile 2015
Nelle pieghe del Corpo
Virgilio Sieni, Bologna

ottobre 2014 - marzo 2015
Festival Focus Jelinek
Festival per città

9-25 ottobre 2014
Vie Festival 2014 Modena___Emilia
Arti sceniche internazionali

10 - 20 luglio 2014
Santarcangelo · 14
Festival internazionale del teatro in piazza

12 - 21 luglio 2013
Santarcangelo · 13
Festival Internazionale del Teatro in Piazza

aprile 2013
Pinocchio della non-scuola
Immagini a cura di Osservatorio Fotografico, note a margine su Pinocchio

5-13 ottobre 2012
Tempo Reale Festival
Ricerche musicali contemporanee

14 - 23 luglio 2012
SANTARCANGELO •12
Festival internazionale del teatro in piazza

Primavera 2012
Vie Scena Contemporanea Festival
Arti sceniche internazionali

Marzo 2012
BilBolbul 2012
fumetto, illustrazione, disegno

ottobre 2011
Vie Scena Contemporanea Festival
Teatro internazionale a Modena, Carpi, Vignola e limitrofi

Settembre 2011
Arca Puccini - Musica per combinazione
Rock indipendente italiano e internazionale