Email Facebook Twitter
NEWS

26/04/2018
Osservatorio sul festival Ipercorpo: aperte le iscrizioni


20/03/2018
Direction Under 30: aperto il bando per candidarsi


20/03/2018
Planetarium ai festival di teatro-ragazzi


19/03/2018
Teatro e giovani generazioni: un incontro-dibattito a Castelfiorentino


10/11/2017
Performing Gender: gran finale a Bologna


08/11/2017
Master in Imprenditoria dello spettacolo 17-18, Università di Bologna


07/11/2017
Con occhi nudi: un itinerario al femminile


05/11/2017
Lettera 22. Premio giornalistico nazionale di critica teatrale under 36


04/09/2017
Cornice Aperta. Aperitivo con gli artisti del Festival Danza Urbana


19/05/2017
Maggio all'infanzia, dal 17 al 21 maggio a Bari


04/05/2017
Ivrea Cinquanta – Mezzo secolo di Nuovo Teatro in Italia 1967 – 2017. Genova, 5-7 maggio


29/03/2017
Un teatro in mezzo ai campi: 8 aprile con le Ariette


24/03/2017
''La formazione del nuovo pubblico'': un convegno sabato 25 marzo ad Albenga


28/02/2017
“Comizi d’amore”, open call per registi/drammaturghi e attori under 35 di Kepler-452


11/01/2017
La cultura nell'economia italiana: il 13 gennaio un convegno a Bologna


05/12/2016
Impertinente Festival: il teatro di figura a Parma, dal 7 all'11 dicembre


07/10/2016
Master in imprenditoria dello spettacolo, Bologna, anno accademico 2016-2017


23/09/2016
Infanzia e città a Pistoia, dal 24 settembre al 5 novembre 2016


03/09/2016
Dalla Cultura alla Scuola: ''Cosa abbiamo in Comune'', il 7 settembre a Bologna


31/08/2016
Electro Camp – International Platform for New Sounds and Dance, a Forte Marghera dal 7 all'11 settembre


TWITTER

Download pdf
Feed RSS
NEWS
22/11/2012
Lettera di sfratto per il Centro Tempo Reale, a Firenze

Lettera di sfratto per il Centro Tempo Reale, a Firenze

Si è da poco conclusa l'ultima edizione del Tempo Reale Festival e l'omonimo centro, fondato da Luciano Berio nel 1987, ha ricevuto dal Comune di Firenze una lettera di sfratto. Dopo avere portato a Firenze i migliori artisti della scena musicale internazionale, dopo avere concepito non pochi progetti per la cittadinanza (solo per citare gli ultimi, le passeggiate sonore per bambini, i soundwalk in oasi naturalistiche, la riscoperta "musicale" della Biblioteca Nazionale Centrale), il Comune ha deciso di togliere la storica sede a uno dei centri di ricerca musicale più noti a livello internazionale.
La trattativa per individuare un nuovo luogo che potesse ospitarne le attività in realtà non è mai realmente partita, dal momento che si proponeva l'ex Fila, struttura inadatta a ospitare un centro di produzione, registrazione e didattica. 

Pubblichiamo qui una lettera aperta di Francesco Giomi, compositore, musicista e direttore di Tempo Reale
 

«Cosa sia Tempo Reale non è un compito banale da descrivere. Dobbiamo pensare ai suoi venticinque anni di attività nel campo della ricerca musicale e tecnologica, al suo ruolo di ambasciatore all’estero della cultura e dell’arte italiana (tra cui le recenti tournée a Parigi, Copenhagen, Mosca, Bruxelles, Stoccarda, Manchester, Vienna, Lione); ma anche alle numerose attività di qualificazione e diffusione del pensiero musicale innovativo sul territorio toscano, grazie alle tante occasioni di incontro, promozione artistica e divulgazione scientifica costruite attorno alla comunità dei giovani musicisti. Ma più semplicemente Tempo Reale è un luogo dove un gruppo di persone lavora incessantemente alla realizzazione di nuove idee: investigare e promuovere strategie per la musica, modalità di interazione con le altre arti, esperienze di sensibilizzazione al paesaggio sonoro per bambini e adulti, e potrei proseguire oltre.
Partito dallo stretto rapporto con il suo fondatore, Luciano Berio (uno dei più grandi compositori dell’ultimo secolo), il centro ha saputo far tesoro di una modalità di lavoro attenta al senso profondo e rigoroso della ricerca, ma anche ai dettagli più minuti del quotidiano fare e proporre musica. Tutto questo affrontando progetti di ampio respiro con partner nazionali e internazionali, promuovendo iniziative territoriali innovative e coinvolgenti come il Tempo Reale Festival e il Progetto Primavera, che da alcuni anni ci uniscono con la comunità musicale e il pubblico della Toscana ma non solo.
Tutto questo è fatto a partire dalla nostra sede storica, l’ultimo piano di Villa Strozzi, un bellissimo edificio risalenteal XVI secolo e ristrutturato dall’architetto Poggi nel XIX secolo. Fu proprio il Comune di Firenze a chiedere a Berio di collocare il centro in questo spazio, all’indomani dell’ultimo restauro di fine anni ‘80: un modo per qualificare e caratterizzare un’area dell’Oltrarno di grande interesse urbanistico e paesaggistico. Da quell’istante molti passi sono stati fatti, anche in termini di investimenti economici (infrastrutture, tecnologie, certificazioni, sistemi digitali) e di stratificazione culturale (archivi storici, spazi di ospitalità per residenze, collaborazioni e partnership internazionali).
Qualche giorno fa l’Ufficio Patrimonio del Comune di Firenze – che è uno dei tre soci pubblici istituzionali di Tempo Reale insieme alla Regione Toscana e alla Provincia di Firenze – ha inviato una tassativa lettera di sfratto, infliggendo un colpo durissimo alla storia, all’economia, alle attività e al futuro di questa realtà culturale. E’ arduo e forse irreversibile “azzerare” tutto in due mesi; ma soprattutto è profondamente ingiusto. E la risposta collettiva di questi giorni che ha accomunato tanti giovani italiani sui social network a numerosi interlocutori politici e culturali di tutti gli schieramenti, ci conforta.
Pur nel rispetto di una gestione legittima ed equilibrata delle risorse e dei beni pubblici, spero che l’Amministrazione Comunale di Firenze ci ripensi, prima possibile. Tempo Reale può felicemente coabitare a Villa Strozzi (come è stato in questi anni) con altre istituzioni di prestigio e a maggior ragione con realtà nuove del mondo culturale e della formazione internazionale, quali quelle che sembrano destinate ad abitare tutto il complesso dell’edificio.
Ma forse c’è un’altra soluzione: perché non immaginare la presenza di Tempo Reale nel nuovo Parco della Musica di Firenze, uno spazio così fortemente voluto dalla città e dal nostro sindaco? Sarebbe un sogno, ma anche una collocazione “naturale” per una struttura capace di conciliare come pochi altri il valore della tradizione con la forza dell’innovazione».

Francesco Giomi - Direttore del Centro Tempo Reale


FESTIVAL

marzo-maggio 2018
Planetarium
Osservatorio sul teatro ragazzi

14 - 22 ottobre 2017
Vie Festival 2017
Laboratorio di critica e giornalismo

giugno 2017
Futuri Maestri
Laboratorio Futuri giornalisti

28-31 ottobre 2016
Crisalide
Perché passi un po' di caos libero e ventoso

ottobre 2016
Vie Festival 2016
Arti sceniche internazionali e italiane

22 settembre - 2 ottobre 2016
Contemporanea Festival 2016
Le arti della scena

ottobre 2015
Vie Festival 2015
Arti sceniche internazionali e italiane

1-4 ottobre 2015
Crisalide
Non è successo niente, è ciò che stiamo diventando

25 settembre - 4 ottobre 2015
Contemporanea Festival 2015
Le arti della scena

Febbraio - aprile 2015
Nelle pieghe del Corpo
Virgilio Sieni, Bologna

ottobre 2014 - marzo 2015
Festival Focus Jelinek
Festival per città

9-25 ottobre 2014
Vie Festival 2014 Modena___Emilia
Arti sceniche internazionali

10 - 20 luglio 2014
Santarcangelo · 14
Festival internazionale del teatro in piazza

12 - 21 luglio 2013
Santarcangelo · 13
Festival Internazionale del Teatro in Piazza

aprile 2013
Pinocchio della non-scuola
Immagini a cura di Osservatorio Fotografico, note a margine su Pinocchio

5-13 ottobre 2012
Tempo Reale Festival
Ricerche musicali contemporanee

14 - 23 luglio 2012
SANTARCANGELO •12
Festival internazionale del teatro in piazza

Primavera 2012
Vie Scena Contemporanea Festival
Arti sceniche internazionali

Marzo 2012
BilBolbul 2012
fumetto, illustrazione, disegno

ottobre 2011
Vie Scena Contemporanea Festival
Teatro internazionale a Modena, Carpi, Vignola e limitrofi

Settembre 2011
Arca Puccini - Musica per combinazione
Rock indipendente italiano e internazionale